15 Novembre 2019
storia
percorso: Home

storia

LA STORIA DELL´OR.SA
1952 - 2018
LA STORIA DELL´OR.SA
60 ANNI DI OR.SA
PRIMA DELL´OR.SA
Da sempre lo sport e il gioco sono presenti negli ambienti dove si educa ispirati allo stile di Don Bosco. Il 1888 è l´anno di inizio dell´Oratorio San Benedetto , Le memorie del tempo ricordano che esso veniva definito dalla gente: “La dove ci sono i preti che giocano" e nei primi del 1900 l´attività di gioco spontanea viene organizzata da D. Nicolò Marchese che fonda la “Società di ginnastica Victoria”. Nel periodo tra la prima e la seconda guerra mondiale , uno dei rarissimi campi di calcio muniti di porte che esistevano a Parma era quello dell´Oratorio Salesiano S.Benedetto di via Saffi
Poi arrivò la 2° Guerra mondiale a spegnere i riflettori su queste partite portando con sè dolore e distruzione anche delle strutture salesiane .
Finita la guerra tornarono ad accendersi i riflettori sul campo di calcio dell´oratorio il fondo del terreno era inguardabile ma la voglia di ricominciare a giocare era tanta .
In questa lontana immagine una formazione del Victoria nel 1946 , simbolo della rinascita del calcio oratoriano che sfocerà qualche anno dopo nella fondazione della gloriosa OR.SA .
Fu infatti una domanica mattina del 1952 che i ragazzi entrando nel cortile dell´Oratorio , videro verniciata sui tronchi dei platani che costeggiavano il campo di calcio , una scritta a caratteri cubitali : OR.SA
Don Carlo Pavani allora Direttore dell´Oratorio aveva deciso che la vecchia e gloriosa Società Sportiva "Victoria" doveva cambiare nome e averne uno più moderno e che desse immediatamente l´idea dell´Oratorio e dello spirito che l´animava .
Nasceva così l´OR.SA , che stava ad indicare ORatorio SAlesiano .
L´ idea guida era quella di fare sport per costruire persone , non solo per i risultati
In questi sessant´anni l´OR.SA si è fatta onore in diverse discipline cercando , attraverso lo sport e una sana competizione , di formare i ragazzi ai valori più importanti della vita .
OR.SA ORATORIO SALESIANO
Con la presenza di Don Pavani il calcio in pochi anni raggiunge il massimo splendore .
L´ OR.SA in questi anni è formidabile , vale la pena di citare , per meglio rendere l´idea , che nel campionato del 1960 la Squadra composta da Montacchini , Spadoni , Bertani , Righi , Rebecchi , Berni , Piva , Marcotti , Grulla , Putorti , Goni , Nitti subì soltanto 7 reti a fronte di 70 realizzate , grande goleador fu Augusto Nitti che in seguito giocò nelle squadre giovanili del Parma per poi diventare titolare nella nazionale del Venezuela (dove viveva la sua famiglia).
Questo periodo brillante durò dagli anni 58/59 al 1965 .
In seguito i giovani che nel frattempo erano cresciuti fecero scelte diverse.
Ci fu chi andò al Parma Calcio chi con l´OR-SA - A.C.L.I. e chi restò all´OR.SA Oratorio come ad esempio Claudio Righi che continuò ad allenare i giovani per vari anni .
Oltre che in Don Pavani l´OR.SA ha avuto un sostegno formidabile in Angelo Silva , un dirigente del Centro Contabile di Ponte Dattaro, che non solo allenava le tre squadre nel periodo dei campionati ma , nel periodo invernale , per alcuni anni , fece partecipare i suoi ragazzi a tornei di pallacanestro che, tra l´altro, vinse un paio di volte.
Altre figure importanti per l´OR.SA furono in seguito , Mario Mori e Gennaro Marchesino detto Luigi , entrambi allenatori , anche Pizzarotti e Augusto Vettori hanno dato grande aiuto alla causa dell´OR.SA in veste di dirigenti .
Con l´avvento di Don Vittorio l´OR.SA vive il suo momento più bello , sui campi dell´Oratorio non si gioca solo a calcio , Pallavolo , Pallacanestro , Baseball , Ping Pong la polisportiva OR.SA era il diventata il punto di riferimento per tanti ragazzi .
Gli anni 80 e si chiude la porta
Inizia un nuovo decennio e finisce la stagione delle squadre , è proprio così e come dice il Presidente si va incontro al periodo grigio dell´OR.SA , cambiano i tempi , arrivano persone diverse con diverse idee e probabilmente si preferiscono portare in Oratorio nuove proposte che non comprendono le squadre di calcio .
Rimane soltanto una formazione che porta avanti il discorso dell´OR.SA , sono i vecchi ragazzi mai cresciuti dei Dilettanti , amici da sempre che non si arrendono all´idea di non vestire più quella maglietta e di non calpestare ancora il campo che li vede protagonisti da una vita .
Ci sono solo loro che riempiono le giornate di allenamento , che sudano e si arrabbiano in mezzo alla partita , che ritrovano le motivazioni per andare avanti .
L´OR.SA è tutta in questa infinita passione , non ci sono più le voci dei bambini , dei ragazzi , degli allenatori ..................... Pulcini , Paperinos , Esordienti , Allievi sono squadre del passato che non fanno più parte del presente di San Benedetto .

Don Marco e si riapre la porta
Dopo tanti anni finalmente qualcuno dentro all´Oratorio decide che è arrivata l´ora di riprendere la nostra strada , rinasce l´ OR.SA con le sue squadre : ed i ragazzi tornano protagonisti.
Quel qualcuno è Don Marco che con l´aiuto del Presidente Claudio Bassi e di pochi volonterosi si butta in questa avventura ( perché di avventura si tratta ) e riesce dal niente a ricostruire la squadra giovanile .
L´inizio è difficile , per formare la prima compagine si uniscono più annate , a volte si fa fatica anche ad avere le magliette , ci si muove con difficoltà perché ricominciare da zero e mettere in piedi una società sembra una cosa quasi impossibile da realizzare.
Ma si va avanti , Don Marco non si ferma e il Presidente lo segue , ci si iscrive ai campionati , si chiede l´aiuto dei genitori , si cercano gli allenatori e i collaboratori , non ci si arrende.
Così rinasce l´ OR.SA , dopo la prima squadra arriva la seconda , si ricomincia ad organizzare il Torneo e si mettono insieme nuove proposte per riportare i ragazzi a condividere il nostro progetto .
Iniziano le stagioni dei ritiri precampionato , a Bedonia per pochi giorni e con pochi ragazzi ma poi l´anno dopo ancora a Bedonia per una settimana con due squadre , guidati da Don Marco che non vuole mancare e che è sempre presente a tutte queste iniziative.
Si parte e non ci si ferma più , arrivano i bambini , i ragazzi , gli allenatori , si discute , si organizza , si cercano sempre nuove idee e nuove possibilità ed è in quei momenti dove ci si rende conto di quanto l´OR.SA con la sua storia , con la sua filosofia e con il suo discorso educativo era mancata a tutti noi.
Adesso ci siamo , il cortile è sempre pieno , bisogna preparare gli allenamenti , le partite , le feste e le riunioni , ma si riesce a fare tutto perché quando c´è l´entusiasmo tutto è possibile .
La Speranza di Don Marco è diventata realtà , lui ci ha puntato forte , ha trovato e coinvolto le persone giuste restituendo le motivazioni anche a chi si era rassegnato a vedere calpestare il Campo Verde solo dai ragazzi più grandi della Squadra Amatori.
ADESSO SI SENTONO LE VOCI , SI VEDONO LE MAGLIE , SI CONTANO LE SQUADRE ADESSO C´E´ L´ OR.SA
E siamo ai giorni nostri , l´OR.SA è viva e dopo avere festeggiato i suoi 60 anni continua la sua strada con lo stesso obbiettivo di sempre FARE GIOCARE I RAGAZZI , come negli anni 50 , come negli anni 60 , come negli anni 70 , come negli anni 80 , come negli anni 90 , come negli anni 2000 , l´OR.SA è qui e continua la sua storia.
icona relativa a documento con estensione  
Dimensione: 4,00 KB

Tanti auguri a

CAPOCANNONIERE

Amici dell´Orsa

[]
[]
[]
[]
[]

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]